Tutto ciò che devi sapere

Alimentazione in Gravidanza

Cosa mangiare in Gravidanza?

La notizia di una gravidanza è una delle più belle che una coppia possa sentirsi dare. Spesso per la donna una gravidanza rappresenta anche un momento pieno di paure e ansia legate al cambiamento che subisce il corpo. Farsi accompagnare in questo percorso è fondamentale per vivere serenamente questo periodo e per ritrovarsi in forma dopo il parto.

L’aumento di peso durante la gravidanza è un evento assolutamente fisiologico e, se rimane entro certo limiti, fondamentale per la buona salute del bambino e della madre.

Nei primi tre mesi di gestazione, l’aumento di peso è dovuto soprattutto all’accumulo di riserve energetiche (tessuto adiposo), necessarie per garantire al bambino un adeguato apporto di nutrienti negli ultimi mesi di gravidanza. E’ questa, infatti, la fase in cui il feto cresce con maggiore rapidità, contribuendo concretamente all’aumento di peso della madre.

Il peso della madre è importante non solo durante la gestazione, ma già al momento del concepimento.

Iniziare una gravidanza con il giusto peso ed aumentarlo gradualmente ad un ritmo moderato, è infatti il modo migliore per crescere un figlio in maniera ottimale.

Gestire l’alimentazione in gravidanza significa prestare attenzione alla quantità e alla qualità dei cibi, nonché alla ripartizione dei pasti effettuati, durante tutti e nove i mesi di gestazione.

Iniziamo sfatando un luogo comune molto diffuso e purtroppo spesso pericoloso, per il nascituro tanto quanto per la futura madre, ovvero che risulti necessario “mangiare per due”.

Allo stesso modo, è assolutamente scorretto anteporre preoccupazioni di carattere puramente estetico al benessere proprio e del bambino. Si potrebbe definire inevitabile che la gravidanza comporti intense modificazioni nel corpo della donna; molte di queste, comunque, del tutto reversibili. Saperle accettare e gestire significa anche poterle invertire in maniera altrettanto rapida, efficace e soprattutto fisiologica.

Il dato positivo, se così lo vogliamo definire, riguarda il post-parto.

Ovviamente i chili dovuti al feto e agli annessi come la placenta verranno persi immediatamente dopo la nascita del bambino. Allo stesso modo, salvo particolari condizioni patologiche, i problemi di ritenzione idrica verranno smaltiti piuttosto rapidamente.

Resteranno invece da “impiegare” i veri chili di tessuto adiposo accumulati in gravidanza. Ecco perché un aumento controllato del peso in gestazione renderà più facile il ripristino successivo. D’altra parte, anche il recupero della forma fisica post-partum dovrà rispettare tempi e modalità ben precise. Alcuni, un po’ provocatoriamente, affermano addirittura che la gravidanza duri 18 mesi invece di nove. I primi nove servono per formare, sviluppare e far nascere il bambino; i secondi invece, servirebbero a riportare la madre in condizioni simili a quelle pre-gravidiche. Si tratta, tutto sommato, di un obiettivo possibile ma da perseguire in modo controllato e senza rischiose impazienze.

Cosa Mangiare

Cosa mangiare in gravidanza?

In gravidanza è necessario:

  • Alimentarsi correttamente
  • Tenere costantemente sotto controllo le proprie variazioni di peso, sapendole riconoscere e interpretare
  • Svolgere un’adeguata attività fisica

Naturalmente, in questo contesto, saranno preziosi, talvolta indispensabili, l’aiuto e la competenza degli specialisti del settore

alimentazione in gravidanza

logo footer romeo

Dottor Mirko Romeo
Biologo Nutrizionista
Specialista in Scienze dell’Alimentazione

P. IVA 03495120614
Corso Trieste 118, Caserta



Seguimi sui Social


Facebook


Instagram


Linkedin



Prenota un Appuntamento


+39 320 86 65 566


Hai problemi di peso o di alimentazione? Sei uno sportivo ed hai bisogno di un piano personalizzato? Non esitare a chiamarmi


Copyright © 2020 – Tutti i diritti riservati. Realizzato da ADPSoftware